37 Caratteristiche Comuni della Dislessia

Molti dislessici presentano almeno 10 dei seguenti tratti distintivi o comportamenti. Queste caratteristiche possono variare da giorno a giorno o da un minuto all’altro. Una delle caratteristiche più evidenti della dislessia è la fragilità.

 

Caratteristiche generali dei soggetti con dislessia

  • Appaiono svegli, molto intelligenti, dalla personalità ben strutturata ma incapaci di leggere, scrivere o fare lo spelling al livello degli altri componenti della classe.
  • Vengono etichettati come pigri, stupidi, disattenti, immaturi, o come individui che "non si impegnano abbastanza" o ancora come persone che "hanno un disturbo del comportamento."
  •  Non sono “abbastanza indietro” e la loro situazione non è "abbastanza grave” " da poter ricevere il sostegno scolastico.
  • Quoziente d’intelligenza alto, ma spesso non bravi a scuola;  i risultati migliori li ottengono nelle verifiche orali, ma non in quelle scritte.
  • Si sentono stupidi; hanno scarsa autostima; nascondono o mascherano le proprie debolezze con ingegnose strategie compensatorie; si deprimono facilmente e si emozionano durante la lettura o le verifiche scolastiche.
  • Sono naturalmente portati per l’arte, la recitazione, la musica, lo sport, la meccanica, il raccontare storie, il business, la progettazione, il costruire o l’inventare. 
  • Hanno la testa "fra le nuvole" o sognano spesso ad occhi aperti; si perdono facilmente o perdono la cognizione del tempo.
  • Hanno difficoltà a mantenere l’attenzione; appaiono "distratti" o "sognatori".
  • Imparano meglio sperimentando direttamente e attraverso prove empiriche, osservazione e aiuto visivo.

 

Vista, Lettura e Spelling

  • Si lamentano di vertigini, mal di testa o mal di pancia mentre leggono.
  • Lettere, numeri, parole, sequenze o spiegazioni verbali spesso li portano a confusione.
  • Durante la lettura e la scrittura mostrano ripetizioni, aggiunte, spostamenti, omissioni, sostituzioni e rovesciamento di lettere, numeri e/o parole. 
  • Si lamentano di sentire o percepire del movimento quando leggono, scrivono o copiano.
  • Sembra che abbiano problemi di vista, ma l’oculista non ne trova alcuno.
  • Vedono in maniera molto nitida, ma hanno difficoltà  nella percezione della profondità e nella visione periferica.
  • Leggono e rileggono comprendendo poco.
  • Nella scrittura confondono lettere come la b e la d, non scrivono le doppie.

Udito e Linguaggio

  • Hanno una ipersensibilità uditiva; sentono cose che gli altri non possono percepire o cose solo sussurrate; vengono facilmente distratti dai suoni.
  • Hanno difficoltà a trasformare i pensieri in parole, hanno difficoltà a concludere una frase, balbettano quando sono nervosi; lasciano incompleto il discorso; pronunciano in modo sbagliato le parole lunghe o cambiano l’ordine frasi, parole e sillabe quando parlano.

 

Abilità motorie e di scrittura

  • Mostrano problemi nello scrivere o ricopiare; hanno difficoltà a tenere in mano la matita; la calligrafia appare non uniforme o è illeggibile.
  • Sono goffi, scoordinati, poco dotati nei giochi con il pallone o nei giochi di squadra; hanno difficoltà nella esecuzione degli esercizi motori; tendono ad avere mal d´auto, d´ aereo, barca, etc.
  • Possono essere ambidestri e spesso confondono la destra con la sinistra e il sotto con il sopra.

 

Matematica e gestione del tempo

  • Gli è difficile capire che ore sono, gestire il proprio tempo, imparare informazioni in sequenza o essere puntuali.
  • Quando contano lo fanno con le dita o usano altre strategie; conoscono la risposta ma non riescono a dimostrare il procedimento.
  • Riescono a contare, ma hanno difficoltà a contare oggetti o a gestire il denaro.
  • Riescono a fare le operazioni, ma falliscono nei problemi; non riescono a capire l’algebra o la matematica avanzata.

 

Memoria e Cognizione

  • Hanno una memoria a lungo termine eccellente e riescono a ricordare senza problemi eventi, luoghi e volti (memoria episodica).
  • Scarsa memoria per sequenze di eventi ed esperienze non sperimentate direttamente (memoria semantica).
  • Pensano principalmente attraverso immagini e sensazioni, non suoni e parole (ridotto dialogo interno).

 

Disturbi del comportamento, salute, sviluppo e personalità

  • Possono passare per i buffoni della classe, sempre nei guai, o magari al contrario essere troppo silenziosi.
  • Hanno mostrato uno sviluppo insolitamente precoce o in ritardo (ad esempio nel parlare, gattonare, camminare, allacciarsi le scarpe).
  • Tendono ad avere otiti; sono allergici o intolleranti ad alcuni cibi, additivi e prodotti chimici.
  • Possono avere un sonno troppo pesante o troppo leggero; fanno pipì a letto anche dopo il limite di età contemplato.
  • Tollerano il dolore troppo o troppo poco.
  • Hanno un forte senso della giustizia; sono emotivamente sensibili, si sforzano di raggiungere la perfezione.
  • I loro errori e i sintomi della dislessia aumentano notevolmente con la confusione, con lo stare sotto pressione, lo stress emotivo o le cattive condizioni di salute.

 

 

Il programma Correzione dislessia Davis aiuta le persone con queste caratteristiche ogni giorno. Gli aspetti disabilitanti della dislessia sono correggibili e possono essere superati.

 

---------------------

© 1992 da Ronald D. Davis.

 

 

Trovi il contenuto interessanto e vuoi condividerlo?
Basta cliccare su uno dei seguenti tasti!